Qui puoi consultare il Regolamento organizzativo di Privacy Network, che regola il funzionamento interno dell'associazione.

REGOLAMENTI

REGOLAMENTO ORGANIZZATIVO

SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE

Il Regolamento (“Regolamento”) si applica a tutti gli associati e ai soci sostenitori di Privacy Network.

Il Regolamento descrive la struttura organizzativa interna di Privacy Network e dà attuazione alle disposizioni dello Statuto.

DEFINIZIONI

Ai fini del presente Regolamento, e nel rispetto dello Statuto, si applicano le seguenti definizioni:

Associati: persone fisiche iscritte a Privacy Network, senza distinzioni di sesso, nazionalità, razza, lingua, religione, opinioni politiche, condizioni personali e sociali, che condividono gli scopi e le finalità di Privacy Network, che hanno diritto di ricevere i servizi riservati di Privacy Network e che hanno diritto di partecipare alle procedure di selezione per l’ingresso nel Comitato Executive.

Soci Sostenitori: persone giuridiche ed ogni altro tipo di enti senza personalità giuridica (studi associati, associazioni, ecc.) iscritte a Privacy Network che condividono gli scopi e le finalità di Privacy Network e che hanno diritto di ricevere i servizi riservati di Privacy Network.

Executive: associato persona fisica che, sulla base delle procedure di selezione di cui al presente Regolamento, acquisisce la qualifica di executive. L’associato Executive presta la propria attività di volontariato per lo svolgimento delle attività dei Dipartimenti interni di Privacy Network.

Consiglio Direttivo: organo direttivo, amministrativo e di direzione politica di Privacy Network.

Comitato Executive: organo esecutivo di Privacy Network composto da tutti gli associati Executive.

Dipartimenti: gruppi di lavoro interni a Privacy Network definiti dal Consiglio Direttivo insieme al Comitato Executive.

1. ORGANIZZAZIONE INTERNA DI PRIVACY NETWORK

1.1 Consiglio Direttivo

Il Consiglio Direttivo è l’organo direttivo di Privacy Network, costituito ai sensi dello Statuto.

Il Consiglio Direttivo è anche l’organo deputato a definire l’indirizzo politico ed amministrativo dell’Associazione. Il Consiglio Direttivo ha il ruolo di indirizzo e  coordinamento  del Comitato Executive, dei Dipartimenti interni, e dell’Operations manager (se presente).

1.2 Operations manager

Il Consiglio Direttivo ha facoltà di incaricare un Operations manager esterno al Consiglio Direttivo a cui affidare alcune attività relative alla gestione amministrativa e operativa di Privacy Network.

L’incarico dell’Operations manager ha durata di 12 mesi e può essere rinnovato dal Consiglio Direttivo.

1.3 Comitato Executive

Il Comitato Executive pianifica,  sviluppa e svolge ogni attività dell’associazione. Il Comitato Executive è presieduto dal Consiglio Direttivo, che ne dirige l’azione e convoca le riunioni periodiche.

Il Comitato Executive è costituito di diritto da ogni associato con qualifica Executive e si riunisce almeno due volte al mese preferibilmente da remoto.

1.4 Dipartimenti interni

Privacy Network è strutturata in Dipartimenti interni, suddivisi per ambito:

  1. Advocacy
  2. Legal
  3. Ricerca
  4. Comunicazione

Ogni Dipartimento è guidato da un Executive che assume il ruolo di Responsabile di Dipartimento (“Head of”), come specificato dall’articolo 6.1 del Regolamento.

2. ISCRIZIONE SOCI PERSONE FISICHE

2.1 Acquisizione della qualifica di Associato/a

L’iscrizione delle persone fisiche che intendono diventare associate a Privacy Network è regolata dal presente Regolamento e dallo Statuto.

La persona fisica che intende associarsi, dopo aver preso visione dello Statuto e del presente Regolamento, provvede all’iscrizione attraverso le modalità previste sul sito web https://www.privacy-network.it/associati-a-privacy-network/.

L’iscrizione in qualità di associato a Privacy Network si perfeziona con l’approvazione del Consiglio Direttivo e con l’avvenuto pagamento della quota associativa.

Contestualmente alla conferma di avvenuta iscrizione l’associato riceve tutte le informazioni utili a partecipare alla vita associativa di Privacy Network unitamente al logo “Associato Privacy Network”, che potrà essere utilizzato nel rispetto del presente Regolamento.

2.2 Rigetto domanda di iscrizione

In caso di rigetto della domanda di iscrizione, l’aspirante associato presenta ricorso scrivendo all’indirizzo di posta info@privacy-network.it. Il Consiglio Direttivo convoca una commissione temporanea per decidere sulla richiesta di iscrizione. La commissione è composta da tre componenti, di cui uno scelto direttamente dai co-founder di Privacy Network e i rimanenti due scelti a sorteggio tra i membri del Comitato Executive.

2.3 Quota associativa e durata iscrizione

L’importo della quota associativa annuale riservata agli associati è determinato con delibera del Consiglio Direttivo.

La durata dell’iscrizione è pari a 12 mesi dal momento del versamento. L’iscrizione non si rinnova in automatico e ogni associato è tenuto a rinnovare la propria iscrizione attraverso il sito https://www.privacy-network.it/associati-a-privacy-network/.

3. ISCRIZIONE SOCI SOSTENITORI

3.1 Acquisizione della qualifica di socio Sostenitore

Le persone giuridiche e ogni altro tipo di ente senza personalità giuridica acquisiscono la qualifica di socio Sostenitore con l’iscrizione e con il versamento della relativa quota annuale, attraverso le modalità previste sul sito web https://www.privacy-network.it/supporter-privacy-network/.

L’iscrizione in qualità di socio Sostenitore si perfeziona con l’accettazione da parte del Consiglio Direttivo e con l’avvenuto pagamento della quota da Sostenitore.

I Sostenitori sono suddivisi in tre livelli diversi: Bronze, Silver, Gold, in base alla quota di sostegno scelta.

3.2 Accettazione iscrizione

Il Consiglio Direttivo si riserva di accettare o rifiutare entro 30 giorni l’iscrizione di persone giuridiche o enti senza personalità giuridica che a causa della loro specifica natura o attività siano ritenuti incapaci di rispettare i principi fondanti di Privacy Network, così come delineati dallo Statuto.

In caso di rifiuto, la quota d’iscrizione, se già versata, verrà rimborsata interamente.

3.3 Rigetto domanda di iscrizione

In caso di rigetto della domanda di iscrizione, l’aspirante socio Sostenitore presenta ricorso scrivendo all’indirizzo di posta info@privacy-network.it. Il Consiglio Direttivo convoca una commissione temporanea per decidere sulla richiesta di iscrizione. La commissione è composta da tre componenti, di cui uno scelto direttamente dai co-founder di Privacy Network e i rimanenti due scelti a sorteggio tra i membri del Comitato Executive.

3.4 Quota di sostegno e durata

L’importo delle quote di sostegno (Bronze, Silver, Gold) riservate ai soci Sostenitori è determinato con delibera dal Consiglio Direttivo.

La durata dell’iscrizione in qualità di Sostenitore ha validità 12 mesi dal momento del versamento. L’iscrizione non si rinnova in modo automatico, e ogni Sostenitore è tenuto a rinnovare la propria iscrizione attraverso il sito https://www.privacy-network.it/supporter-privacy-network.

4. ASSOCIATI EXECUTIVE

4.1 Acquisizione della qualifica di Executive 

Lo status di Executive si acquisisce esclusivamente attraverso la procedura di selezione descritta nella presente sezione.

Può acquisire la qualifica di Executive solo la persona fisica regolarmente iscritta a Privacy Network.Il Consiglio Direttivo è l’organo competente a valutare le candidature e a selezionare i soggetti idonei ad ottenere la qualifica di Executive.

La procedura per l’ottenimento dello status di Executive si compone delle seguenti fasi:

  1. Invio di formale candidatura attraverso la compilazione del modulo https://forms.gle/772Y5U512MLmLyCJA.
  2. Valutazione preliminare della candidatura da parte del Consiglio Direttivo, in base alle necessità dei Dipartimenti interni e in considerazione del profilo del candidato
  3. All’esito della valutazione il Consiglio Direttivo o un soggetto delegato dal Consiglio Direttivo provvede ad realizzare un colloquio conoscitivo (da remoto).
  4. In caso di esito positivo del colloquio conoscitivo, il candidato acquisisce la qualifica di Executive e viene ammesso ai gruppi di lavoro interni.

4.2 Requisiti per la qualificazione e criteri di valutazione delle candidature

Possono accedere al processo di selezione per la qualifica di Membro Executive gli associati iscritti a Privacy Network maggiorenni e in regola col pagamento della quota associativa annuale.

Il Consiglio Direttivo, insieme ai Responsabili di Dipartimento, valuta le candidature sulla base dei seguenti criteri:

  1. Esperienza comprovata negli ambiti d’interesse di Privacy Network
  2. Capacità di rispettare gli standard qualitativi che contraddistinguono le attività di Privacy Network
  3. Capacità di approfondimento di temi innovativi e complessi
  4. Entusiasmo, intraprendenza e proattività
  5. Capacità di dedicare alle attività di Privacy Network almeno 5 ore settimanali in modo continuativo

Il Consiglio Direttivo si riserva, in caso di dubbi, di acquisire il parere non vincolante del Comitato Executive.

4.3 Ruolo dell’Executive

L’associato qualificato come Executive svolge nell’organizzazione interna di Privacy Network un ruolo primario e fondamentale di volontariato, che richiede un impegno attivo costante per portare avanti gli obiettivi di Privacy Network.

Tutti gli Executive hanno pari dignità e partecipano in egual misura, tenuto conto delle loro competenze e possibilità, alla pianificazione e realizzazione delle attività previste da Privacy Network e dai relativi Dipartimenti interni.

4.4 Funzioni e responsabilità dell’Executive

Ogni Executive sceglie un Dipartimento di riferimento, ma può liberamente scegliere di partecipare ad  attività pianificate da altri Dipartimenti, anche in base alle proprie competenze e propensioni.

Ogni Executive ha pieno accesso alle risorse interne di Privacy Network, comprendenti anche software utilizzati per pianificare e organizzare il lavoro.

Ogni Executive rispetta la pianificazione dei lavori e le scadenze, così come determinati dal Comitato Executive e dal proprio Dipartimento.

Ogni Executive partecipa alle riunioni periodiche del Comitato dei Executive, indette dal Consiglio Direttivo.

Ogni Executive ha la facoltà di scrivere contenuti editoriali (come post, articoli, ricerche), autorizzando contestualmente Privacy Network a pubblicare e utilizzare tali contenuti a titolo gratuito su ogni social network, sito web e piattaforma in uso presso Privacy Network, con cessione gratuita a Privacy Network dei diritti d’autore e di proprietà intellettuale di quanto verrà prodotto nell’ambito delle attività di Privacy Network.

4.5 Perdita della qualifica di Executive

L’associato perde la qualifica di Membro Executive nelle seguenti casistiche:

  1. Rinuncia
  2. Decadenza
  3. Esonero
  4. Morte

Le casistiche sono regolate come segue:

  1. Rinuncia: l’associato qualificato come Executive comunica al Consiglio Direttivo la volontà di rinunciare alla qualifica. Il Consiglio Direttivo ne prende atto e ne dà conferma all’associato via posta elettronica entro 30 gg.
  2. Decadenza: l’associato che non abbia provveduto al versamento della quota associativa annuale decade dalla qualità di socio e, contestualmente, di Executive.
  3. Esonero: in caso di comprovata e ingiustificata inattività da parte di un Executive, il Consiglio Direttivo può notificare l’esonero dell’ Executive. L’esonero è reso esecutivo dal momento di invio della notifica da parte del Consiglio Direttivo.
  4. Revoca: il Consiglio Direttivo, acquisito il parere non vincolante del Comitato Executive, delibera all’unanimità la revoca della qualifica di Executive nel caso in cui sussistano comprovati motivi per ritenere che la persona non soddisfi più i requisiti di cui al presente Regolamento, compresa la capacità di lavorare armoniosamente con gli altri Executive. Il Consiglio Direttivo notifica la revoca della qualifica di Executive via posta elettronica. La revoca è esecutiva dal momento di invio della notifica da parte del Consiglio Direttivo.
  5. Morte: in caso di morte sopravvenuta di un Executive, il Consiglio Direttivo ne dà notizia al Comitato dei Membri Executive e verbalizza la causa di decadenza di associato e Membro Executive.

Il Consiglio Direttivo provvede, contestualmente alla perdita della qualifica di Executive, a rimuovere l’accesso dell’associato ai gruppi di lavoro dei vari Dipartimenti e alle risorse interne.

Nei casi di rinuncia ed esonero, la persona mantiene comunque la qualifica di associato per tutta la durata dell’iscrizione.

5. COMITATO EXECUTIVE

5.1 Composizione e funzioni del Comitato

Il Comitato Executive (“Comitato”) è l’organo preposto alla pianificazione, realizzazione, gestione delle attività necessarie a perseguire gli scopi statutari di Privacy Network.

Il Comitato è composto da associati Executive e dal Consiglio Direttivo.

Il Comitato assicura la pianificazione e la buona riuscita delle iniziative di Privacy Network. Il Comitato si riunisce (anche con mezzi telematici) almeno due volte al mese.

Ogni anno il Comitato elegge, tra i Responsabili di Dipartimento (“Head of”) il quarto componente del Consiglio Direttivo, ai sensi dello Statuto.

Il Comitato è validamente costituito qualunque sia il numero degli executive intervenuti, deliberando sempre a maggioranza dei presenti.

Il Consiglio Direttivo garantisce che il Comitato sia sempre composto da un numero congruo di persone, anche sulla base della necessità di garantire la presenza di competenze interdisciplinari all’interno del Comitato.

5.2 Accesso alle risorse interne e gruppi di lavoro

Il Comitato ed i suoi membri hanno pieno accesso ai Dipartimenti interni di Privacy Network, al fine di meglio organizzare le diverse attività perseguite da Privacy Network.

Il Consiglio Direttivo provvede a fornire accesso ad ogni membro del Comitato alle risorse necessarie.

I gruppi di lavoro interni al Comitato sono determinati attraverso specifiche riunioni del Comitato, sulla base delle competenze, attitudini e volontà dei membri. I membri sono tenuti ad assicurare la piena disponibilità e interesse ai Dipartimenti e gruppi di lavoro a cui scelgono di partecipare.

6. DIPARTIMENTI E INIZIATIVE DI PRIVACY NETWORK

6.1 Responsabili di Dipartimento (“Head of”)

Ogni Dipartimento è presieduto da una persona, selezionata direttamente dal Consiglio Direttivo, che acquisisce la qualifica di Responsabile di Dipartimento (“Head of”).

Ogni Responsabile di Dipartimento ha l’onere di assicurare la buona riuscita degli obiettivi del suo Dipartimento, di valutare l’adeguatezza delle risorse a disposizione, e delle capacità e disponibilità degli Executive che fanno parte del Dipartimento, per assicurare la buona riuscita delle attività previste.

I Responsabili di Dipartimento ragguagliano periodicamente il Consiglio Direttivo e il Comitato Executive delle attività pianificate e svolte dai loro Dipartimenti.

6.2 Dipartimento Legal

Il Dipartimento Legal promuove iniziative riguardanti gli ambiti giuridici di cui Privacy Network si occupa, così come attività di ricerca e approfondimento, segnalazioni e reclami ed ogni altra attività di volta in volta definita dal Dipartimento stesso, nel rispetto dello Statuto.

6.3 Dipartimento Advocacy

Il Dipartimento Advocacy promuove e supporta campagne sociali e di sensibilizzazione per la tutela della privacy e dei diritti umani, svolge attività di ricerca interna e rappresentanza presso le istituzioni e ogni altra attività di volta in volta definita dal Dipartimento stesso, nel rispetto dello Statuto.

6.4 Dipartimento Ricerca

Il Dipartimento Ricerca si occupa di approfondire specifici temi di interesse per Privacy Network e di predisporre paper, documenti e qualsiasi altro tipo di pubblicazione a favore del pubblico o degli associati.

6.5 Dipartimento Comunicazione

Il Dipartimento Comunicazione si occupa di pianificare e svolgere tutte le attività comunicative e divulgative di Privacy Network, sia attraverso il sito web e social network, che attraverso specifici comunicati stampa, newsletter e comunicazioni indirizzate anche agli associati.

6.6 Eventi, iniziative e piano editoriale

Il Comitato Executive cura la pianificazione e lo svolgimento degli eventi promossi da Privacy Network e di ogni altra iniziativa, attraverso i Dipartimenti interni.

Il Comitato Executive pianifica anche le attività editoriali che riguardano la creazione di contenuti digitali come post, articoli, relazioni presso il sito web ufficiale di Privacy Network e ogni altro canale utilizzato (es. social network).

Al piano editoriale possono partecipare, in modo saltuario e senza periodicità, anche gli associati non qualificati come Executive.

La proposta di contenuti non comporta in nessun modo l’obbligo di pubblicazione sul Sito web https://privacy-network.it o su altri canali in uso presso Privacy Network. Il Consiglio Direttivo si riserva il diritto di negare la pubblicazione dei contenuti proposti dagli associati non qualificati come Executive nel caso in cui tali contenuti non rispettino i requisiti di cui al successivo articolo.

6.7 Requisiti dei contenuti editoriali

I contenuti creati per la realizzazione del piano editoriale Privacy Network dovranno rispettare i seguenti criteri qualitativi:

  • Originalità: i contenuti dovranno avere un adeguato livello di originalità. Nel caso in cui si faccia riferimento a contenuti altrui (articoli, news, ricerche, ecc.) è necessario offrire il proprio punto di vista, oltre a fare espresso rinvio alle fonti utilizzate.
  • Semplicità: i contenuti dovranno essere scritti in modo semplice, conciso, intelligibile. La semplicità di esposizione non deve essere confusa con la banalità dei contenuti.
  • Completezza: i contenuti dovranno risultare completi e approfonditi.

7. USO DI MARCHIO E LOGHI

7.1 Marchio Privacy Network

Privacy Network è un marchio registrato presso Ufficio Italiano Marchi e Brevetti, i cui titolari pro quota sono congiuntamente Diego Dimalta, Andrea Baldrati, Matteo Navacci.

Il marchio Privacy Network ed il relativo logo sono concessi in licenza non esclusiva all’associazione di promozione sociale Privacy Network, così come definito da specifico accordo concluso tra le parti.

In nessun caso gli associati possono utilizzare il marchio e logo Privacy Network senza previa autorizzazione scritta da parte dei licenzianti e/o da parte di Privacy Network.

7.2 Uso del logo “Associato Privacy Network”

Gli associati Privacy Network possono utilizzare il logo “Associato Privacy Network”. Il logo “Associato Privacy Network” viene consegnato all’associato al momento del perfezionamento dell’iscrizione.

Gli associati possono utilizzare il logo “Associato Privacy Network” nella propria carta intestata, siti web, firma e-mail, ed altra documentazione inerente le attività svolte dall’associato. Il logo può essere esclusivamente utilizzato allo scopo di attestare l’appartenenza a Privacy Network.

Ogni altro uso del logo “Associato Privacy Network” è tassativamente vietato.

Il logo “Associato Privacy Network” non può essere modificato, e non può essere utilizzato per indurre terzi in inganno circa il ruolo ricoperto dall’associato.

La perdita della qualità di associato determina contestualmente e in modo automatico la perdita del diritto di utilizzo del logo.

7.3 Uso del logo “Membro Executive Privacy Network”

Gli associati qualificati come Membri Executive Privacy Network, regolarmente iscritti nel registro dei soci e in regola con il pagamento della quota associativa, possono utilizzare il logo “Membro Executive Privacy Network”. Il logo “Membro Executive Privacy Network” viene consegnato all’associato al momento dell’ottenimento della qualifica di Membro Executive.

I soggetti qualificati come Membri Executive possono utilizzare il logo “Membro Executive Privacy Network” nella propria carta intestata, siti web, firma e-mail, ed altra documentazione inerente le attività svolte dall’associato, per tutto il periodo di durata della propria qualifica. Il logo può essere esclusivamente utilizzato allo scopo di attestare l’appartenenza a Privacy Network e il proprio ruolo all’interno dell’organizzazione.

Ogni altro uso del logo “Membro Executive Privacy Network” è tassativamente vietato.

Il logo “Membro Executive Privacy Network” non può essere modificato, e non può essere utilizzato per indurre terzi in inganno circa il ruolo ricoperto dall’associato.

La perdita della qualifica di Membro Executive determina  contestualmente e in modo automatico la perdita del diritto di utilizzo del logo.

7.4 Uso del logo “Supporter Privacy Network”

La persona giuridica o ente che ha acquisito la qualifica di socio Sostenitore ha diritto di spendere tale qualifica mediante la collocazione del logo ufficiale all’interno di ogni sito web di sua proprietà, senza vincoli specifici sul luogo specifico di collocazione del logo medesimo.

Si ritengono riconducibili alla medesima proprietà i siti in cui vengono promozionati prodotti, servizi o marchi facenti capo ad una stessa P.IVA o Codice Fiscale.

Il Sostenitore riceve in sub-licenza il logo “Supporter Privacy Network”. Il suo utilizzo in nessun caso varrà quale cessione di diritti riferibili ad esso o in qualche modo riferibili al marchio e/o all’associazione Privacy Network.

Al Sostenitore è vietato qualsiasi utilizzo del logo diverso da quello indicato dal presente Regolamento e, in ogni caso, è vietato l’utilizzo del logo Privacy Network in modalità tali da far presumere anche solo implicitamente un rapporto di partnership con Privacy Network. Ogni eventuale violazione di tale prescrizione verrà perseguita ai sensi di legge.

La perdita della qualità di socio Sostenitore determina contestualmente e in modo automatico la perdita del diritto di utilizzo del logo.


Ultimo aggiornamento: 05/12/2021

RICHIESTA PATROCINIO

SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE

Il presente Regolamento si applica a chiunque voglia ottenere il patrocinio gratuito (da ora, anche solo “Patrocinio”) di Privacy Network, descrivendo i criteri che ne regolano l’ottenimento

1. CONCESSIONE DEL PATROCINIO GRATUITO

1.1 Privacy Network concede il proprio Patrocinio gratuito a Congressi, Convegni, Corsi o Eventi di adeguato valore scientifico, didattico, formativo e/o divulgativo che abbiano lo scopo di promuovere l’aggiornamento scientifico dei Soci e dei Cultori della materia, la discussione scientifica e la cultura relativamente ai seguenti ambiti e materie: privacy; data protection; cyber security; tutela identità digitale; diritto di internet e delle nuove tecnologie; impatto delle nuove tecnologie sulla tutela dei diritti fondamentali (di seguito anche solo “Materie”).

2. REQUISITI PER LA CONCESSIONE DEL PATROCINIO GRATUITO

2.1 Il Patrocinio può essere concesso a Congressi, Convegni, Corsi o Eventi e altre iniziative organizzate da Associati Privacy Network e da persone ed enti terzi.

2.2  La concessione del Patrocinio sarà basata sulla valutazione dei seguenti criteri di qualità:

  1. Tematiche di rilevante interesse scientifico nell’ambito delle Materie sopra indicate;
  2. Contenuti di considerevole valore formativo e/o divulgativo;
  3. Comprovata esperienza ed autorevolezza dei relatori e degli organizzatori dell’Evento;
  4. Partecipazione di almeno un Membro del Consiglio Direttivo o dell’Executive Committee di Privacy Network.

2.3 Il Patrocinio può essere concesso anche ad eventi con carattere interdisciplinare o, comunque non del tutto rientrante nei Temi di cui sopra. Ciò potrà avvenire al solo ricorrere di tutti i requisiti di cui al punto precedente e, in particolare, solo con la partecipazione di almeno un Membro del Consiglio Direttivo o dell’Executive Committee di Privacy Network.

2.4 Il Patrocinio può essere concesso anche a Eventi organizzati da associazioni terze, anche in territorio non italiano, purché ricorrano tutti i requisiti di cui all’art. 2.2.

3. MODALITÀ DI ACQUISIZIONE DEL PATROCINIO GRATUITO

3.1 La richiesta di concessione del Patrocinio gra deve essere inviata dal richiedente, a info@privacy-network.it almeno 30 giorni prima della data di inizio dell’Evento e/o iniziativa.

3.2  La richiesta deve essere corredata da:

  1. Nome, cognome, indirizzo mail e qualifica del richiedente, ovvero ragione sociale, sede legale e  sito internet in caso di persona giuridica;
  2. Relazione dell’Organizzatore riguardante gli Obiettivi dell’Evento in oggetto;
  3. Programma definitivo e dettagliato dell’Evento e/o iniziativa, con elenco dei relatori e/o del panel;
  4. Le modalità di svolgimento dell’Evento e/o iniziativa (sede, orari, accessibilità);
  5. Rappresentazione grafica della locandina o di altri mezzi promozionali;
  6. Informazioni puntuali che chiariscono se l’iniziativa sia gratuita o a pagamento e se sia prevista una forma di contributo esterno anche sotto forma di sponsorizzazione, specificando chi siano gli sponsor;
  7. Indicazioni sulle modalità concrete con cui l’evento sarà promosso e sui modi con cui si intende promuovere e/o indicare ai partecipanti l’eventuale patrocinio di Privacy Network.

3.3 La domanda verrà tempestivamente valutata dal Consiglio Direttivo di Privacy Network. Se necessario, il Consiglio Direttivo ha facoltà di chiedere integrazioni e chiarimenti che invierà prontamente all’Organizzatore. In caso di mancato riscontro da parte dell’Organizzatore il Patrocinio deve intendersi non concesso.

3.4 Privacy Network, inoltrerà, per via telematica all’indirizzo mail di cui all’art. 3.1 l’esito relativo alla concessione del Patrocinio, all’Organizzatore dell’Evento scientifico e/o dell’iniziativa, entro 30 giorni dal ricevimento della relativa richiesta di Patrocinio.

4. DURATA

4.1 In ogni caso, la concessione del patrocinio, laddove non specificato, si considera relativa al singolo evento. Nel caso di eventi organizzati in edizioni annuali o, comunque, periodiche, il patrocinio, salvo espressa indicazione da parte di Privacy Network, dovrà intendersi rilasciato per una sola edizione.

5. CONCESSIONE DEL PATROCINIO GRATUITO E UTILIZZO DEL LOGO

5.1 Il patrocinio consiste nell’autorizzazione a far uso in sub licenza del marchio indicato nell’ “Allegato A”, ovvero in una sua versione derivata concordata con il concedente, insieme all’espressa indicazione “con il patrocinio di”.

5.2 È tuttavia essenziale che l’organizzatore dell’evento non utilizzi il marchio per finalità estranee alla promozione della specifica iniziativa per cui è stato fornito il patrocinio e che non generi nei terzi una confusione in merito alla titolarità del marchio.

5.3 L’utilizzo di tale segno distintivo è da considerarsi temporaneo, e utilizzabile per la sola durata dell’iniziativa e/o dell’evento, ed in nessun caso varrà quale cessione di diritti sul marchio o sul nome “Privacy Network”.

5.4 Ogni eventuale violazione di tali prescrizioni verrà perseguita ai sensi di legge.

6. RESPONSABILITÀ

6.1. La concessione del patrocinio non comporta l’assunzione di alcuna responsabilità da parte dell’associazione Privacy Network che rimane estranea all’organizzazione e gestione dell’iniziativa.